Classe Viva


Si comunica ai sigg. docenti ed al personale ATA le prescrittive procedure da seguire in caso di infortunio occorso a se stessi o a terzi.

 

INFORTUNI OCCORSI NEGLI AMBIENTI SCOLASTICI

                                                      

Obblighi da parte dell'infortunato

  1. Dare immediata notizia di qualsiasi infortunio accada, anche lieve, al Dirigente Scolastico o, in sua assenza, a chi ne fa le veci;
  2. Far pervenire, con urgenza, in segreteria il referto medico originale relativo all'infortunio;
  3. In caso di prognosi, se l'alunno volesse riprendere le lezioni, deve farne richiesta al Dirigente Scolastico previa certificazione medica di idoneità alla vita scolastica.

 

 

Obblighi da parte del docente o dei collaboratori scolastici

  1. Prestare assistenza all'alunno e provvedere ai primi soccorsi d’urgenza (disinfezione, fasciatura, applicazione di ghiaccio ecc…), anche avvalendosi delle figure sensibili che abbiano frequentato il corso di primo intervento;
  2. Avvisare il Dirigente Scolastico o, in sua assenza, i suoi collaboratori, anche in caso di trauma lieve;
  3. Far intervenire l'autoambulanza ove necessario;
  4. Avvisare i genitori o gli esercenti la patria potestà;
  5. Accertare la dinamica dell'incidente;
  6. Stilare urgentemente un rapporto dettagliato sull’accaduto che riporti la dinamica dei fatti, luogo e data dell’incidente, attività che si stava svolgendo in quel momento,  il tipo di soccorso prestato, la presenza di eventuali testimoni, l’indicazione di ogni altro particolare che possa avere attinenza con l’infortunio e rilevanza per gli accertamenti e consegnarlo in segreteria, acquisendone il protocollo.

Obblighi da parte della segreteria

  1. Registrare l'infortunio sull'apposito Registro Infortuni. Su tale registro vanno annotati cronologicamente, gli infortuni che comportano un’assenza di almeno un giorno.
  2. Assumere a protocollo la dichiarazione (modello interno) del docente o di chi ha assistito all'infortunio e inviarlo in allegato a I.N.A.I.L., ad autorità di P.S. ed all'assicurazione;
  3. Assumere a protocollo, non appena se ne viene in possesso e facendo compilare il modello interno dal quale è rilevabile l'orario di consegna, la documentazione medica prodotta: 1 copia nel fascicolo personale, la copia originale all'I.N.A.I.L., 1 copia conforme all'autorità di P.S., 1 copia conforme agli atti, 1 copia per l’agenzia assicurativa , se di competenza;
  4. In caso di prognosi inferiore o uguale a tre giorni decade l'obbligo della denuncia all'I.N.A.I.L. e all'autorità di P.S.. Se però la prognosi si prolunga oltre il terzo giorno, la denuncia deve essere inviata entro 2 giorni dalla ricezione del nuovo certificato;
  5. In caso di prognosi superiore a tre giorni compilare l'apposita modulistica per la denuncia d'infortunio (le prime 3 copie da inviare, tramite raccomandata, con lettera di accompagnamento entro 48 ore all'I.N.A.I.L., la quarta copia da inviare all'autorità di P.S. con lettera di accompagnamento entro 48 ore tramite raccomandata o fax o a mano con richiesta di ricevuta, la quinta copia in originale nel fascicolo personale e la fotocopia agli atti). Si precisa che il termine perentorio (2 Giorni) di presentazione della denuncia non resta prorogato se la scadenza cade il giorno festivo, potendo l’adempimento essere assolto a mezzo servizio postale o per via telematica se abilitata;
  6. In caso di morte o pericolo di morte far precedere la denuncia diretta all'I.N.A.I.L. da comunicazione telegrafica entro 24 ore dall'evento;
  7. Quando l'inabilità per infortunio pronosticato guaribile entro tre giorni si prolunghi al quarto o oltre, il termine della denuncia decorre dal giorno di assunzione a protocollo del certificato medico attestante il prolungamento e seguire i punti sopra esposti. In questo caso occorre seguire la procedura già indicata in precedenza.
  8. Compilare la denuncia per l'assicurazione secondo il modello predisposto dalla stessa e spedirlo entro 3 giorni con lettera di accompagnamento corredata di tutta la documentazione utile;
  9. Informare l'infortunato o la famiglia dell’infortunato delle condizioni di assicurazione e ricordargli di provvedere entro i termini previsti per richiedere il rimborso delle spese (non più di 1 anno), tramite la scuola, delle eventuali spese sostenute, pena la prescrizione come previsto dall’art. 2592, secondo comma, del C.C.
  10. Nel caso di richiesta, da parte dell’infortunato o della sua famiglia, di rimborso spese, trasmettere, secondo le modalità fornite dall’assicurazione ed entro il termine di 1 anno, tutta la documentazione medica e le fatture, in originale;

 

 

INFORTUNI OCCORSI IN OCCASIONE DI USCITE DIDATTICHE,

VISITE GUIDATE O VIAGGI D'ISTRUZIONE

 

Obblighi da parte dell'infortunato

  1. Dare immediata notizia di qualsiasi infortunio accada, al Dirigente Scolastico o, in sua assenza, ai suoi collaboratori;
  2. Far pervenire, con urgenza, in segreteria il referto medico originale relativo all'infortunio;
  3. In caso di prognosi, se l'alunno volesse riprendere le lezioni, deve farne richiesta al Dirigente Scolastico.

 

Obblighi da parte del docente

  1. Portare con sé il modello di relazione d'infortunio
  2. Prestare assistenza all'alunno;
  3. Far intervenire l'autoambulanza ove necessario e, in mancanza, provvedere ad accompagnare l'alunno in ospedale e richiedere la certificazione medica con prognosi;
  4. Avvisare il Dirigente Scolastico o, in sua assenza, i suoi collaboratori;
  5. Trasmettere con la massima urgenza e via fax all'ufficio della segreteria della scuola la relazione ed il certificato medico con prognosi;
  6. Consegnare, al rientro, in segreteria ed in originale la relazione ed il certificato medico con prognosi ed eventuali ricevute di spese sostenute.

 

Obblighi da parte della segreteria

Secondo quanto previsto nei punti precedenti con le opportune integrazioni e/o modifiche.

 

 

INFORTUNI OCCORSI AL PERSONALE IN SERVIZIO, DENTRO L'ISTITUTO IN ITINERE O IN OCCASIONE DI USCITE DIDATTICHE,  VISITE GUIDATE O VIAGGI D'ISTRUZIONE

 

Obblighi da parte dell'infortunato

  1. Dare immediata notizia di qualsiasi infortunio gli accada al Dirigente Scolastico o, in sua assenza, ai suoi collaboratori;
  2. Stilare urgentemente, se ne è in grado, il rapporto prima di lasciare la scuola;
  3. Se l'infortunio avviene durante le visite guidate e i viaggi d'istruzione:
  • recarsi in ospedale e richiedere la certificazione medica con prognosi;
  • trasmettere con la massima urgenza e via fax all'ufficio della segreteria della scuola la relazione ed il certificato medico con prognosi;
  • consegnare, al rientro, in segreteria ed in originale la relazione ed il certificato medico con prognosi ed eventuali ricevute di spese sostenute.
  • su quale mezzo viaggiava al momento dell’incidente ;
  • cognome e nome, indirizzo e telefono dei conducenti e dei proprietari dei veicoli coinvolti;
  • compagnie assicuratrici;
  • quale autorità è intervenuta (polizia, carabinieri, vigili, ecc.).
  1. Nel caso di incidenti stradali causati da terzi (anche non in itinere) che comportino l’assenza dal lavoro, al fine di procedere al recupero delle somme (stipendi) pagate, il dipendente dovrà presentare all’ufficio personale, entro 15 gg. dall’incidente, una relazione nella quale dovrà specificare:

 

Obblighi da parte della segreteria

Secondo quanto previsto nei punti precedenti con le opportune integrazioni e/o modifiche.

 

 

                                                              Il Dirigente Scolastico

                                                                  Prof. Maurizio Trani

Newsletter

AID Italia

 

 

AIDA Associazione

Portale Autismo

Fish Onlus

 

BES

Dislessia Amica

IL BIANCHINI PER L'INCLUSIVITA'

Normativa BES/DSA

PROGETTI PER L’INCLUSIVITA’

 

AUTOVALUTAZIONE D'ISTITUTO

Questionario Alunni

Questionario Genitori


Siamo qui