Classe Viva


A tutti gli alunni dell' Istituto Bianchini,

In occasione del primo Instameet Pontino, che si terrà sabato 2 Maggio a Terracina, la Community Instagramers della Provincia di Latina e il Comune di Terracina invitano tutti gli studenti a prendere parte a questo evento all’insegna della scoperta della storia di questa città, che vogliamo raccontare all’Italia e al mondo con la mobile photography e Instagram.

Dal panorama mozzafiato del Tempio di Giove Anxur ai vicoli del centro storico di Terracina Medievale faremo insieme un viaggio nel tempo tra le diverse epoche che hanno caratterizzato Terracina dalla sua fondazione ai giorni nostri.

Tutte le foto scattate durante la giornata e pubblicate su Instagram con gli hashtag ufficiali parteciperanno a un Challenge fotografico patrocinato dal Comune di Terracina in cui verrà premiata la foto più rappresentativa dell'evento.

Per partecipare all’evento è sufficiente prenotare online il biglietto gratuito al link sottostante, dove è possibile reperire tutte le informazioni necessarie e il programma della giornata:

https://www.eventbrite.it/e/biglietti-anxur-1-instameet-pontino-prima-giornata-16204571309

 

"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi".

 

Questi “occhi nuovi” di cui parla lo scrittore Marcel Proust sono quelli che occorrono per guardare meglio la piccola porzione di mondo che abitiamo per scoprire che la realtà quotidiana, a volte, può esser sorprendente.

Con questa 3ª edizione del laboratorio fotografico del “Bianchini” ci siamo dati proprio l’obiettivo di avere uno sguardo nuovo, più attento, ai diversi aspetti di questa città: sociale, culturale, paesaggistico, storico, artistico e urbanistico, senza dimenticare le situazioni di degrado. Abbiamo voluto accompagnare le ragazze e i ragazzi in un piccolo viaggio “dentro” la città aiutandoli a cogliere persone, luoghi, situazioni che facessero risaltare, nel bene e nel male, l’unicità del luogo in cui viviamo. Sperando che tutto questo entrasse poi nell’altro obiettivo, quello della macchina fotografica…

Avevamo il desiderio che i partecipanti al Laboratorio conoscessero meglio Terracina e iniziassero a guardarla così come si guardano gli innamorati. Così li abbiamo spinti a cercare immagini nascoste solo agli occhi distratti e a vedere il “già visto” da altri punti di osservazione. Nella speranza che fossero sorpresi, prima o poi, da attimi di attenzione.

Queste foto raccontano l’esito di quest’esperienza.

Il responsabile del progetto: Prof. Giorgio Pantanella, coordinatore

Il docente esterno: Stefano del Monte, esperto di fotografia

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Il laboratorio di fotografia (aperto a tutti gli alunni), è nato con l'intenzione di offrire ai ragazzi la possibilità di scoprire più da vicino il mondo della fotografia e di usare questa modalità espressiva per poter fare "esperienza del mondo e di se stessi" in maniera particolare ed unica. L'approccio scelto, infatti, non è quello di lavorare solo sulla tecnica della fotografica per realizzare fotografie "perfette", ma soprattutto quello di entrare nel senso autentico delle immagini, seguendo l'insegnamento di un grande fotografo come Henry Cartier-Bresson, che diceva che :"é un illusione che le foto si facciano con la macchina ...si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa".

Referente: Prof. G. Pantanella

Newsletter

AID Italia

 

 

AIDA Associazione

Portale Autismo

Fish Onlus

 

BES

Dislessia Amica

IL BIANCHINI PER L'INCLUSIVITA'

Normativa BES/DSA

PROGETTI PER L’INCLUSIVITA’

 

AUTOVALUTAZIONE D'ISTITUTO

Questionario Alunni

Questionario Genitori


Siamo qui